STOCCARDA-HOTEL.IT

Bandiera dell'Unione Europea

 

INFO GENERALI

 

DOVE DORMIRE

 

COSA VEDERE

 

LE REGIONI

 

NOLEGGIO AUTO


 

 

Paesaggio del Portogallo

Porto


Porto, o Oporto ("La capitale del nord" conta circa 240.000 abitanti, 1.000.000 se si considera l'area metropolitana), sorge sulla riva settentrionale del fiume Douro, poco lontano dall'Atlantico, ed è famosa per la buona cucina e per il calore e la spiccata mentalità imprenditoriale della sua gente.


Considerata l'anima del commercio portoghese (qui, infatti, si è sviluppato uno dei principali distretti industriali), ha dato il suo nome (oltre che al Portogallo) all'omonimo vino liquoroso prodotto dalle uve della valle del Douro.

GUIDA DI PORTO


Città giovane (anche se antichissima: se ne hanno notizie già intorno al V secolo e in epoca romana) dinamica e orientata al futuro, merita sicuramente una visita (soprattutto in virtù dei numerosi voli low cost che la servono quotidianamente).
Designata Capitale europea della cultura (con la città di Rotterdam), nel 2001, Porto, vanta un meraviglioso centro storico (coincidente con il quartiere Ribeira), riconosciuto, dalla metà degli anni '90, Patrimonio dell'Umanità Unesco.


Ribeira, è senza dubbio, il quartiere più caratteristico della città. Avvolto in un'atmosfera magica, sembra sospeso in una dimensione irreale e senza tempo. Tentare di descrivere questo quartiere storico è un'impresa: si presenta come un incredibile e suggestivo dedalo di stradine pavimentate in ciottoli (circondate da deliziose e antiche casette dipinte di bianco o in colori pastello) che si inerpicano sul fianco della collinetta a strapiombo che domina la valle del Douro.




Tra i monumenti più belli e famosi della città si ricordano:


L'antica Cattedrale (Sé), costruita in stile romanico nella prima metà del XII secolo e poi più volte rimaneggiata Torre dos Clérigos: un gioiello barocco progettato dall'architetto italiano Niccolò Nasoni. La torre, simbolo di Porto, fu costruita in pietra (per la confraternita dei Clérigos Pobres) il 1754 e il 1763 per volere del dacano Dom Jerónimo de Távora Noronha Leme e Sernache. La torre è alta 76 metri ed è attraversata da una scala a chiocciola di 225 gradini.


Palácio da Bolsa (Palazzo della Borsa), è il Palácio da Associação Comercial do Porto, ed è uno dei palazzi storici della città. Situato nei pressi del complesso conventuale di San Francesco, è stato costruito, in stile neoclassico, nel XIX secolo dall'associazione commerciale cittadina (Associação Comercial).


Porto vanta inoltre un interessante patrimonio museale. Si ricordano, ad esempio, la ricca collezione numismatica del Gabinete de Numismatica – Casa Tait, gli Armamenti ed equipaggiamenti militari dal XVI secolo al XX secolo del Museu Militar do Porto, la raccolta di opere di pittura e scultura portoghese dei secoli XIX e XX del Museu Nacional Soares dos Reis, i curiosi ed antichi tram del Museo do Carro Elétrico, la collezione d'arte della raccolta del poeta Guerra Junqueiro (Casa–Museo Guerra Junqueiro) ed il moderno Planetario.




Una curiosità, Porto è chiamata anche la "Città dei ponti" e visitandola vi sarà chiaro il motivo. Il Ponte das Barcas (un ponte di barche), costruito nel 1806 fu il primissimo porto permanente, ma purtroppo, ebbe vita breve: tre anni dopo crollò in seguito all'invasione delle truppe napoleoniche guidate dal Maresciallo Soult, durante la Guerra Peninsulare. Nel 1843 un nuovo ponte venne eretto: Il Ponte D. Maria II, noto come Ponte Pênsil (ponte sospeso), del quale, oggi, restano solo i piloni di sostegno, in quanto nel corso del secolo scorso fu sostituito dai ponti Luís I (ad arco in ferro, dedicato a Luigi di Braganza, re del Portogallo, e costruito dall'ingegnere francese Théophile Seyrig) e il Ponte Maria Pia (in onore di Maria Pia di Savoia, regina del Portogallo, e progettato dall'ingegnere francese Gustave Eiffel). Durante il Novecento, Porto vide la costruzione di tantissimi ponti: i più famosi sono l’Arrábida (al momento della sua inaugurazione, vantava il più grande arco di supporto in cemento del mondo), ed il S. João, (sostituto del Maria Pia), ed il Freixo, ideato per il traffico veloce della parte orientale. L’ultimo grande ponte è il Ponte do Infante, completato nel 2003.

 

 


Trasporti

La città è servita dall'aeroporto internazionale Francisco Sá Carneiro, utilizzato da diverse compagnie low cost; è situato a circa 10 km dal centro città; una volta atterrati potrete, dunque facilmente raggiungere il cuore di Porto, in autobus, metro o taxi.
Bus STCP, linea 601, 602 e 604 (biglietto €1,50)
Metro, linea “violeta”, in servizio dalle 6 del mattino fino all’una e trenta di notte:

  • Aeroporto – Casa da Música
  • Aeroporto – Trindade
  • Aeroporto – Estação de Campanhã
  • Aeroporto – Estádio do Dragão

Il sistema di trasporti urbani di Porto è moderno ed efficiente. La città può contare su un'estesa e ben organizzata rete di autobus e su una metropolitana (www.metrodoporto.pt) attiva sia nel sottosuolo che in superficie, gestite dalla STCP (Sociedade de Transportes Colectivos do Porto (www.stcp.pt).
Lungo le rive del Douro ci si può concedere un romantico giro su filobus e tram turistici.


Il numero del Radio Taxi di Porto è 225076400.

 

Uffici turistici

  • Posto de Turismo – Centro
  • Rua Clube dos Fenianos, 25
  • 4000 – 172 Porto
  • Tel. +351 223 393 472

  • Posto de Turismo – Ribeira
  • Rua do Infante D. Henrique, 63
  • 4050 – 297 Porto
  • Tel. +351 222 060 412/ +351 222 060 413

  • Posto de Turismo – Sé (Casa da Câmara)
  • Terreiro da Sé
  • 4050 – 573 Porto
  • Tel. +351 223325174

 

 

 

Condividi

 

La costiera del Portogallo

 

Portogallo-Turismo.it è una realizzazione
Net Reserve srl
Via A. Lamarmora, 22
50121 Firenze
Tel: 055.573331
P.Iva/C.F 02291930481

 

 

 




STORIA E GEOGRAFIAUn po' di cultura

LINK UTILIPer non perdersi

LUOGHI DA VISITAREPer non perdersi il meglio

PORTOGALLOCosa c'è da sapere